Progetti
Torna alla Home dei Progetti

TAX CONTROL FRAMEWORK

La compliance fiscale e la gestione del relativo rischio sono divenuti, negli ultimi anni, tema centrale nel dibattito internazionale e ora anche in Italia.
Similmente a quanto già operato in altri paesi e sulla scia delle indicazione dell’OCSE, il legislatore italiano si sta muovendo verso forme di cosiddetta "cooperazione rafforzata" con i contribuenti di maggiori dimensioni, che prevedono l’implementazione di modelli basati su un rapporto di trasparenza fra contribuente e Autorità Fiscali, a cui associare istituti premiali (forme di interpello e definizione dei periodi di imposta più rapide, minori adempimenti e sanzioni, minori costi associati all’attività di verifica ispettiva).
Il regime di cooperazione rafforzata è, poi, stato inserito nella  Legge 11 marzo 2014 n.23 (cd. Delega Fiscale).
A tale fine gli operatori dovranno procedere nella analisi della propria situazione di rischio e quindi nella valutazione preliminare sull’esistenza dei principali elementi di gestione e presidio del rischio fiscale. Tale analisi costituirà la base per la realizzazione di un Tax Control Framework avanzato.
Finora l'implementazione di un articolato sistema di TCF è stato appannaggio in Italia solo delle aziende più grandi e strutturate.
Per venire incontro alle esigenze delle aziende e per portare la cultura del Tax Control Framework e l'esperienza delle grandissime società  nelle aziende medio-grandi medie e piccole Unindustria attiva, consolidando l'esperienza delle Tavole Rotonde della Fiscalità Internazionale, con la collaborazione dell'Agenzia delle Entrate, il progetto Tax Control Framework.
Il progetto ha come fine la diffusione della cultura e della implementazione del Tax Control Framework in azienda e dell'impostazione dei rapporti con la Amministrazione Finanziaria in un'ottica di disclosure e di prevenzione.
L'attività è tra quelle espressamente previste nel protocollo d'Intesa che unisce
Unindustria e Agenzia delle Entrate - DR Lazio.

Gli strumenti   attivati sono:
a) un Comitato Scientifico formato da Agenzia delle Entrate, Unindustria e sistema Confindustria, mondo accademico, mondo della consulenza, grandi imprese che hanno già attivato sistemi di Tax Control Framework al loro interno
b) un Tavolo di Lavoro composto dalle imprese grandi e medio grandi da assistere nell'attivazione.

Membri del Comitato scientifico:
• Dott. Michele Garrubba, Direttore Regionale aggiunto Agenzia delle Entrare Direzione Regionale Lazio
• Prof. Emanuele D’Innella, LUMSA, ODCEC Consiglio dell’Ordine di Roma
• Dott.ssa Nadia Fontana, Deloitte
• Dott. Marcello Romano, Studio Pirola
• Avv. Massimiliano Bondanini, Unindustria

 

38 Informazioni trovate.

Brexit: una sfida, un`opportunitą
Seminario Tax & Legal: le conseguenze in materia di imposizione diretta: dalla fiscalitą europea alla fiscalitą internazionale. Le conseguenze in materia di fiscalitą indiretta
16/03/2017 
Elenchi Intrastat: Confindustria chiede indicazioni operative pił puntuali
Nota del presidente del Gruppo Tecnico per il Fisco Bonomi ai direttori dell'Agenzia delle entrate, dell'Agenzia delle Dogane e all'Istat
21/02/2017 
I nuovi Principi Contabili
Appuntamento presso Confindustria, Viale dell'Astronomia 30 dalle ore 9:00 alle ore 17:00
31/01/2017 
Regime dell`Adempimento Collaborativo - Iter attuativo
Note di aggiornamento di Confindustria
21/07/2016 
Fast Export - Progetto Dogane: Ministero dello Sviluppo Economico, ICE Agenzia, in collaborazione con Confindustria e Agenzia delle Dogane e dei Monopoli
Incontro formativo sulle nuove semplificazioni doganali per l'export. Roma, 14 giugno 2016, ore 9.30 in Confindustria, Viale dell'Astronomia, 30
14/06/2016 
Rapporto Evasione Confindustria
Documentazione
09/05/2016