Legale d'impresa

IndietroHomeAnteprima di stampa

News - 13/07/2017 inserita da ROSATI GABRIELE

Tracciabilità dei flussi finanziari

Delibera dell'Autorità Nazionale Anticorruzione

Vi riportiamo gli aggiornamenti di Confindustria in merito alla Delibera dell'Autorità Nazionale Anticorruzione che aggiorna le Linee Guida del 7 luglio 2011 sulla tracciabilità dei flussi finanziari pubblicata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale (Serie Generale, n. 160).

La Delibera recepisce la richiesta di Confindustria di integrare il paragrafo n. 7 sulle comunicazioni riguardanti le generalità delle persone delegate a operare sui conti correnti dedicati: infatti, nel caso dei delegati di nazionalità straniera, si introduce la possibilità di indicare documenti equipollenti al codice fiscale.

Inoltre, l'Autorità introduce una soluzione di compromesso rispetto alla proposta di Confindustria di escludere i contratti di acquisto di beni destinati al magazzino non soltanto se precedenti all'affidamento della commessa pubblica, ma anche laddove successivi (paragrafo n. 2.2). In particolare, per questi ultimi contratti l’Autorità non esclude in assoluto la disciplina della tracciabilità finanziaria ma precisa che essi sono sottoposti al regime attenuato (di cui al paragrafo n. 6.1) e che i fornitori di tali beni non rientrano nella filiera rilevante.