Piccola Industria

IndietroHomeAnteprima di stampa

Event - 17/11/2017 inserita da LORIA MARIA GRAZIA 0684499452

PMI DAY 2017

L'iniziativa si inserisce nel calendario degli appuntamenti promossi da Unindustria nel Lazio in occasione della XVI Settimana della Cultura d'Impresa (10/24 novembre 2017)

Nell'ambito della XVI Settimana della Cultura d’Impresa, il Comitato Piccola Industria di Unindustria organizza un’iniziativa per contribuire a diffondere la conoscenza della realtà produttiva delle imprese ed il loro impegno quotidiano a favore della crescita, mediante un momento di esperienza diretta in azienda da parte di studenti di scuole medie superiori. La partecipazione è libera, previ accordi, fino ad esaurimento posti.


Tema portante è la lotta alla contraffazione..un impegno di tutti

Ogni anno il mercato del falso sottrae ricchezza al Paese, danneggia le nostre produzioni, alimenta il lavoro sommerso e il circuito dell'illegalità, mette a rischio la salute dei cittadini.

I dati parlano chiaro: solo per quanto riguarda l’Italia, il fatturato del falso è stimato in circa 7 miliardi di euro. Le produzioni del Made in Italy sono quelle più colpite, ma non c'è nessun settore al riparo, né prodotto che non possa essere imitato e venduto, anche online, dove le piattaforme di e-commerce stanno diventando un canale privilegiato di distribuzione.

In alcuni casi l’acquisto di beni contraffatti è del tutto inconsapevole, in altri è la scelta di chi pensa di fare un buon affare. Ma a pagare a caro prezzo è l’intera collettività e il sistema economico nel suo complesso, perché il mercato del falso alimenta le organizzazioni criminali, con i danni sociali che ne derivano, sottrae preziose risorse all’economia in termini di produzione e di minori entrate fiscali, danneggia la competitività del Made in Italy sui mercati internazionali e la capacità di attrarre investimenti. Senza contare poi che i prodotti contraffatti espongono a gravi rischi in quanto realizzati senza rispettare le regole a tutela della salute e della sicurezza dei cittadini.

Se il mercato del falso fosse eliminato e quindi sostituito dal mercato legale si avrebbero: più produzione, più occupazione e quindi più posti di lavoro per i giovani, più gettito fiscale e quindi più risorse per la crescita e lo sviluppo.

Per questo, accanto all’impegno delle istituzioni, nella loro azione di contrasto e prevenzione, è necessaria una maggiore e più diffusa consapevolezza sull’entità e l’impatto di questo fenomeno sull’economia e sulla società.

Per questo, la lotta alla contraffazione e l’affermazione della cultura della legalità devono essere un impegno di tutti


Aziende, enti ed istituti coinvolti del Lazio:

Frosinone:
Saxa Gres Spa 
Francesco Pisani & Figli Spa
Scuole: Istituto Marconi di Anagni, Istituto Sandro Pertini di Alatri
 

Latina:
Sicamb
Icaplants
Self garden
Mappi
Azienda Carpineti
Optimares
Scuole: Istituto Galilei Galileo-Sani (LT), Galileo Galilei (LT), Campus dei Licei M. Ramadù, Istituto teodosio Rossi 
 

Rieti:
Tubi spa
Inalca
Scuole: Istituto Aldo Moro Passo Corese e Liceo Artistico A. Calcagnadoro Rieti


Roma
Agenzia delle Dogane
Scuole: ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE FEDERICO CAFFE’, IIS Leonardo da Vinci


Viterbo:
Mastrogregori Aldo SAS
Scuola: ITE PAOLO SAVI Viterbo


Per info
Pamela Morasca
tel. 0684499.322
Email:
pamela.morasca@un-industria.it