Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
Che impresa sei?
La mia Unindustria
English
 
  Login  |     Contatti  |     Bacheca
Unindustria
         
 
Eventi interni Eventi esterni Corsi Scadenze
 
  TUTTO    
  NOTIZIE    
  EVENTI    
  STAMPA    

Foto gallery - 30/05/2019

Follow-up della IV edizione ‘Giustizia e impresa per la tutela dell’ambiente’ : le immagini e la rassegna stampa scaricabile

Il Convegno si è tenuto lo scorso 29 maggio presso la sede di Unindustria Frosinone. Presenti, tra gli altri, il Presidente di Unindustria Filippo Tortoriello e il Presidente di Unindustria Frosinone Giovanni Turriziani

Giustizia e Impresa per la tutela dell’ambiente”, l’incontro di approfondimento che Unindustria organizza ogni anno, è giunto alla IV edizione. Svoltosi lo scorso 29 maggio presso la sede di Unindustria Frosinone, ha visto come protagonisti relatori ed esperti del settore, rappresentanti di enti ed istituzioni che hanno discusso su alcune criticità del tema ambientale, in particolare sulle procedure e sul rilascio delle autorizzazioni ambientali.

A introdurre i lavori il Presidente di Unindustria Filippo Tortoriello “Questa giornata di approfondimento è diventata ormai una consuetudine, arrivando oggi alla quarta edizione, dell’attività di rappresentanza e collaborazione istituzionale di Unindustria sul territorio, alimentando un dialogo vivace e responsabile. Il messaggio che ribadiamo anche in questa edizione è una chiamata alla corresponsabilità nelle scelte, nel raggiungimento degli obiettivi e nell’osservanza leale delle prescrizioni. Partendo da questo patto di reciprocità, il territorio e la nostra regione possono diventare davvero un laboratorio di soluzioni per accelerare la transizione ad una economia realmente circolare e pienamente sostenibile (…)”.

 

Successivi anche i saluti di Ignazio Portelli, Prefetto di Frosinone e Paolo Sordi Presidente Tribunale Frosinone.

L’intervento di Giovanni Turriziani Presidente di Unindustria Frosinone “In collaborazione con la Luiss Business School abbiamo pubblicato lo studio ‘Le buone pratiche nelle normative e nella gestione amministrativa in materia ambientale’, in cui si è cercato di affrontare in modo rigoroso il problema, più volte sollevato dalle imprese associate, dei tempi di rilascio delle autorizzazioni ambientali da parte degli enti competenti. Troppo spesso, infatti, le aziende si trovano ad affrontare procedimenti che durano anni, in attesa dei titoli autorizzativi necessari ad avviare le loro attività, spesso anche strategiche per il territorio”.

“Quello che chiediamo – ha aggiunto Turriziani – è una risposta da parte delle Amministrazioni nei tempi stabiliti, un confronto costruttivo, una maggiore trasparenza e iter procedurali tracciabili e online. Esistono esempi virtuosi a riguardo. Ma anche autocertificazione sulla base di linee guida precise, con le imprese che si impegnano a rispettare determinate procedure e parametri, essendo poi sottoposte ai dovuti controlli. Esattamente quello che avevamo richiesto con tutti i canali a disposizione al Ministero dell’Ambiente per regolare le autorizzazioni all’interno del Sin Valle del Sacco, che ricordiamo è un Sin fuori dall’ordinario per estensione, conformazione e costituzione”.

Al dibattito hanno partecipato, inoltre, Pasquale Fimiani, Sostituto Procuratore generale presso la Corte di Cassazione – Coordinatore della rete delle Procure generali in materia ambientale; Marcello Cecchetti, Ordinario Università di Sassari e professore a contratto di Diritto costituzionale dell’Università LUISS Guido Carli; Flaminia Tosini, Direttore Direzione Regionale Politiche Ambientali e Ciclo dei Rifiuti Regione Lazio. Coordinatore dei lavori è stato Marco Ravazzolo, Responsabile Area Ambiente di Confindustria. Le conclusioni sono state affidate ad Andrea Claudio Gemme, Presidente Gruppo Tecnico Industria e Ambiente di Confindustria e Presidente ANAS.

Ad intervenire anche Massimiliano Valeriani, assessore regionale al ciclo dei rifiuti e agli impianti di trattamento; Presenti, inoltre, Maurizio Stirpe, vicepresidente nazionale di Confindustria; Francesco De Angelis, presidente Consozio Sviluppo Industriale di Frosinone; Paolo Sordi, presidente del Tribunale di Frosinone; il vescovo diocesano Ambrogio Spreafico; il colonnello della Guardia di Finanza, Alessandro Gallozzi, il Questore di Frosinone Leonardo Biagioli, il comandante dei Carabinieri Forestali Giuseppe Lopez, il Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Frosinone Antonio Di Cristofaro, il Direttore Generale di Arpa Lazio Marco Lupo.

Al termine del dibattito, il Presidente dei Giovani Imprenditori Unindustria Frosinone Christian De Vellis ha celebrato il momento di premiazione del “Premio Impresa Sostenibile 2019”, organizzato con Unindustria, il Gruppo Giovani Imprenditori di Unindustria Frosinone ed il Gruppo Giovani Imprenditori Edili di Ance Frosinone in collaborazione con Legambiente e Lazio Innova, e dedicato ai temi della sostenibilità ambientale

 

Scarica la Rassegna stampa 

 

 

 

×

Giustiziaeimpresa
Giustiziaeimpresa
Giustiziaeimpresa
Giustiziaeimpresa
Giustiziaeimpresa
Giustiziaeimpresa
Giustiziaeimpresa
Giustiziaeimpresa
Giustiziaeimpresa
Giustiziaeimpresa
Giustiziaeimpresa
Giustiziaeimpresa
Unindustria
Sede Legale
Via Andrea Noale, 206
00155 Roma, Italia
Cod. Fis. 80076770587
T +39 06 844991
F +39 06 8542577
E info@un-industria.it