Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
 
  TUTTO    
  NOTIZIE    
  EVENTI    
  STAMPA    

Comunicato Stampa - 04/12/2013

Imprese-Unindustria, Camilli: bene la Regione, ora iter veloce per erogazione credito

“Le politiche per il credito presentate oggi dalla Regione Lazio vanno nella giusta direzione e incontrano le esigenze delle imprese in questa delicata fase economica e recepiscono quanto da noi proposto in questi mesi, ora è più che mai necessario che questa riforma del sistema del credito sia facilmente accessibile alle Pmi – dichiara Angelo Camilli Vice Presidente di Unindustria con delega per il credito e finanza e Presidente della Piccola Industria del Lazio. 

Le misure attivate – continua Angelo Camilli - sono nel segno della discontinuità sia in termini di qualità della gestione che in termini di quantità delle risorse messe in campo. Sul piano della gestione valutiamo positivamente: la riforma della governance con la riduzione delle società regionali che ci auguriamo avvenga nel più breve tempo possibile; l’aver consentito l’accesso diretto al Fondo Centrale di Garanzia da parte di banche e imprese; la costituzione di uno specifico ‘Plafond Lazio’ di 30 milioni all’interno dello stesso Fondo; e l’apertura di una linea di credito con la Bei da 125 milioni, che, una volta attivata, potrebbe generare fino a 250 milioni di finanziamenti sul territorio.
Auspichiamo inoltre che altre misure come il bando per il capitale circolante e quello per la patrimonializzazione siano presto operative perché rafforzerebbero non solo la struttura finanziaria ma anche un percorso di crescita dimensionale di cui tanto hanno bisogno le nostre Pmi.
 
Noi, come sistema delle imprese, ci impegniamo ad attivarci su due fronti: da un lato aggiornando ed indirizzando le imprese sui nuovi strumenti per l’accesso al credito messi a disposizione dalla Regione dall’altro individuando, insieme alle banche, i meccanismi operativi più idonei a rendere questi strumenti il più possibile fruibili da parte delle imprese della Regione”.