Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
Che impresa sei?
La mia Unindustria
English
 
  Login  |     Contatti  |     Bacheca
Unindustria
         
 
Eventi interni Eventi esterni Corsi Scadenze
 

Impresa Positiva

Tag

  TUTTO    
  NOTIZIE    
  EVENTI    
  STAMPA    

News - 04/07/2019

La nostra #impresapositiva di oggi è Birra Peroni con il progetto “Campus Peroni quando la raccolta dell’orzo diventa una lezione di campo”

In occasione della stagione della raccolta dell’orzo dell’azienda gli studenti universitari hanno partecipato al progetto Campus Peroni che ha l’obiettivo di promuovere e sostenere la cultura della qualità in ambito agricolo

L’azienda associata - in collaborazione con il CREA (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria) e i dipartimenti di scienze agrarie di alcuni tra i più prestigiosi atenei italiani - ha dato il via dal Lazio alla raccolta dell’orzo di Birra Peroni.

Obiettivo di questa iniziativa definita ‘Campus Peroni’ è infatti quello di promuovere e sostenere la cultura della qualità e della sostenibilità in ambito agricolo e cerealicolo, attraverso iniziative di formazione dedicate agli studenti delle università coinvolte che fanno leva sul know-how sviluppato negli anni dalla filiera agricola Birra Peroni.

Così, presso l’Azienda Agricola Aldobrandini a Ostica Antica (Roma), gli studenti - che avevano già preso parte alla giornata di studio dedicata alla filiera integrata dell’orzo e della birra - hanno partecipato al secondo atto del progetto che si è svolto “sul campo”, con la possibilità di assistere alla dimostrazione della raccolta dell’orzo - che diventerà poi Malto 100% Italiano, ingrediente principale delle birre della famiglia Peroni - e osservare da vicino l’applicazione delle più avanzata tecniche di precision farming.

Alla giornata ha preso parte anche l’Assessore all’Agricoltura, promozione della filiera e della cultura del cibo, ambiente e risorse naturali della Regione Lazio, Enrica Onorati, insieme a Federico Sannella, Direttore Relazioni Esterne Birra Peroni, il Prof. Fabio Stagnari, docente dell’Università di Teramo, il Prof. Roberto Ruggeri, docente dell’Università degli Studi della Tuscia, Fabio Scappaticci, Direttore Malteria Saplo e Pier Domenico Ceccaroni Agronomo dell’Azienda Agricola Aldobrandini.

 

Federico Sannella di Birra Peroni insieme all'Assessore Enrica Onorati

Sotto l'Assessore Onorati

 

Federico Sannella, Direttore Relazioni Esterne Birra Peroni ha evidenziato come “l’avvio della stagione della raccolta dell’orzo non è solo un momento simbolico capace di celebrare il valore della nostra filiera agricola, ma da quest’anno, con l’avvio del progetto Campus Peroni, diventa anche un momento di condivisione di esperienze e know-how con le nuove generazioni, in particolare con coloro che hanno deciso di intraprendere un percorso accademico che li renderà protagonisti del futuro del settore agricolo e cerealicolo italiano. Il nostro obiettivo è infatti quello di condividere e tramandare le migliori esperienze maturate dalla nostra filiera, metterle a sistema con il mondo accademico e della ricerca, e dare dunque un contributo concreto alla promozione e diffusione della cultura della qualità e della sostenibilità per il nostro Made in Italy” .

 

Nel corso della giornata l’Assessore Erica Onorati ha dichiarato che la “Sostenibilità, qualità e innovazione in agricoltura sono le parole chiave che riassumono la mission di Campus Peroni. La cultura del cibo, in questo caso del prodotto birra è fondamentale perché porta dietro di sé anche il racconto di un territorio. Il Lazio ha una vocazione storica nella coltivazione dell’orzo distico da birra. Delle circa 55mila tonnellate di orzo raccolto dalla filiera Peroni, circa il 25% proviene dal nostro territorio. La Regione è al fianco di tutti coloro che, dalle realtà più grandi alle più piccole, hanno a cuore la cultura della qualità e della sostenibilità, in un’ottica di sviluppo e innovazione”.

 

I numeri della filiera:

Sono 1.500 gli agricoltori che compongono la filiera agricola Birra Peroni, al lavoro su circa 17mila ettari di terreno distesi, in particolare, tra Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Umbria, Toscana e Lazio. Il raccolto complessiva si aggira attorno alle 55mila tonnellate di orzo - il 28% delle quali provenienti proprio dal Lazio, circa 14.000 ton. - che viene conferito e lavorato presso la Malteria Saplo di Pomezia che produce per Birra Peroni il Malto 100% Italiano, ingrediente principale delle birre della Famiglia Peroni. Il Lazio è infine la regione dove viene prodotto circa l’80% di orzo da seme.

 

Birra Peroni S.r.l

Birra Peroni S.r.l è un’azienda italiana che fa parte di Asahi Europe LTD. Nel nostro Paese la produzione annua di Birra Peroni ammonta a 6 mln di ettolitri - prodotti negli stabilimenti di Roma, Bari e Padova - di cui oltre 1 mln esportati. Fanno parte della famiglia: PERONI, NASTRO AZZURRO, NASTRO AZZURRO PRIME BREW, PERONI GRAN RISERVA DOPPIO MALTO, PERONI GRAN RISERVA ROSSA, PERONI GRAN RISERVA PURO MALTO, PERONI GRAN RISERVA BIANCA, PERONI CRUDA, PERONI 3.5, PERONI SENZA GLUTINE, PERONI FORTE, PERONI CHILL LEMON, PERONCINO, ITALA PILSEN, RAFFO, BIRRA NAPOLI, CRYSTALL WUHRER, WUHRER TOURTEL, PILSNER URQUELL, GROLSCH, ST. STEFANUS, MEANTIME, ST. BENOIT, FULLER’S, DORMISCH, ASAHI SUPER DRY.

Nata a Vigevano nel 1846, Birra Peroni rappresenta uno dei simboli del Made in Italy nel mondo. www.birraperoni.it - Birra Peroni è anche su LinkedIn, Twitter e canale YouTube.

 

 

 

Per maggiori informazioni

UTOPIA - Media relations e relazioni istituzionali Birra Peroni

Fabrizio Francioni - Rossella D’Alessandro

Mob. +39 340 5938304 - +39 347 7679929

Ph. +39 06 97790306

Mailto. peroni@utopialab.it

 

 

Segui #impresapositiva sui social 

Unindustria
Sede Legale
Via Andrea Noale, 206
00155 Roma, Italia
Cod. Fis. 80076770587
T +39 06 844991
F +39 06 8542577
E info@un-industria.it