Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
 
  TUTTO    
  NOTIZIE    
  EVENTI    
  STAMPA    

News - 24/08/2020

Turismo e Sport – Decreto Agosto

Misure adottate a sostegno del settore

 

Si riportano di seguito gli interventi a sostegno del settore del Turismo e dello Sport previsti dal Decreto-Legge 14 agosto 2020 n. 104.

 

Art. 7 - Esonero dal versamento dei contributi previdenziali per assunzioni a tempo determinato nel settore turistico e degli stabilimenti termali

L’esonero contributivo previsto dall’art. 6 del decreto si applicano anche per le assunzioni a tempo determinato o con contratto di lavoro stagionale, nel settore del turismo e termale, per un massimo di 3 mesi.

Nel caso il contratto sia poi trasformato a tempo indeterminato, sarà possibile applicare le agevolazioni di cui all’art.6.

 

Art. 9 - Nuova indennità per i lavoratori stagionali del turismo, degli stabilimenti termali e dello spettacolo

Ai lavoratori dipendenti stagionali del settore turismo e degli stabilimenti termali che hanno cessato involontariamente il rapporto di lavoro nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 17 marzo 2020, non titolari di pensione, ne' di rapporto di lavoro dipendente, ne' di NASPI, è riconosciuta un'indennità di 1.000 euro. La medesima indennità è riconosciuta ai lavoratori dipendenti a tempo determinato nel turismo e degli stabilimenti termali, a condizione che siano stati titolari di contratto a termine per almeno 30 giornate nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 17 marzo 2020 oppure nel 2018.

 

Art. 40 - Incremento ristoro imposta di soggiorno

Viene incrementata di 300 milioni di euro, per l’anno 2020, la dotazione del fondo di cui all’art. 180 del D.L. 34/2020 (convertito in legge n. 77/2020) destinato al ristoro parziale dei comuni a fronte delle minori entrate derivanti dalla mancata riscossione dell’imposta di soggiorno.

 

Art. 58 - Fondo per la filiera della ristorazione

Il decreto introduce un contributo a fondo perduto per imprese della ristorazione “per l’acquisto di prodotti, inclusi quelli vitinicoli, di filiere agricole e alimentari, anche DOP e IGP, valorizzando la materia prima del territorio”. Il beneficio è erogato nei limiti del regolamento de minimis e alla misura vengono destinati 600 milioni di euro.

 

Art. 59 - Contributo a fondo perduto per attività economiche e commerciali nei centri storici

Ulteriori 500 milioni di euro sono stanziati per contributi a fondo perduto a favore di soggetti esercenti attività di impresa di vendita di beni o servizi al pubblico svolte nei centri storici di città identificate sulla base del rapporto turisti internazionali/residenti, a condizione che il fatturato del mese di giugno 2020 sia inferiore ai due terzi del fatturato del giugno 2019.

 

Art. 77 - Misure urgenti per il settore turistico

Prorogato di un mese il credito d’imposta locazioni previsto dall’articolo 28 del DL Rilancio. Grazie a tale proroga, i beneficiari potranno usufruire del bonus affitti anche per il mese di giugno, oltre che nel periodo di marzo, aprile e maggio. Per le strutture turistico-ricettive con attività solo stagionale, il credito d’imposta locazioni viene esteso anche al mese di luglio, oltre che aprile, maggio e giugno.

Vengono, inoltre, inserite tra i soggetti che possono beneficiare del bonus affitti anche le strutture termali, indipendentemente dal volume di ricavi e compensi registrato nel periodo d’imposta precedente, modificando la disciplina del credito d'imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d'azienda, di cui all'articolo 28, comma 3 del DL n. 34 del 2020.

Il fondo emergenze per sostenere le agenzie di viaggio e i tour operator che hanno subito perdite a causa dell’emergenza sanitaria viene esteso anche alle guide e gli accompagnatori turistici.

Il Fondo istituito dal Dl Rilancio sale così a 265 mln €.

Per le imprese del comparto turistico la moratoria straordinaria prevista dal decreto Cura Italia, per la parte concernente il pagamento delle rate dei mutui in scadenza prima del 30 settembre 2020, è prorogata sino al 31 marzo 2021.

 

Art. 78 - Esenzioni dall'imposta municipale propria per i settori del turismo e dello spettacolo

Esenzione della seconda rata Imu 2020 (a condizione che i relativi proprietari siano anche i gestori

delle attività) per:

  • immobili di strutture ricettive (alberghi, B&B, campeggi, villaggi, case vacanze, rifugi, ostelli, affittacamere, residence);
  • immobili fiere e congressi;
  • stabilimenti balneari (marittimi, fluviali e lacuali) e termali;
  • discoteche.

 

Art. 79 - Ulteriori agevolazioni fiscali per il settore turistico e termale

Il credito d’imposta per la riqualificazione e il miglioramento delle strutture ricettive turistico-alberghiere viene elevato al 65% e rifinanziato con 180 mln di euro. Il credito d'imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione, ai sensi dell'articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241.

Sono comprese, tra i beneficiari del credito di imposta, le strutture che svolgono attività agrituristica e le strutture termali, queste ultime anche per la realizzazione di piscine termali e per l'acquisizione di attrezzature e apparecchiature necessarie per lo svolgimento delle attività termali, nonché le strutture ricettive all'aria aperta.

 

Art. 81 - Credito d'imposta per gli investimenti pubblicitari in favore di leghe e società sportive professionistiche e di società e associazioni sportive dilettantistiche

Il decreto introduce un credito d’imposta per investimenti in campagne pubblicitarie, incluse sponsorizzazioni, per un minimo di 10.000 euro, a favore di leghe sportive nazionali e squadre professionistiche e non iscritte al CONI e operanti in discipline olimpiche. Il credito è pari al 50% degli investimenti effettuati, a decorrere dal 1° luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2020 ed è utilizzabile esclusivamente in compensazione, ai sensi dell’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, previa istanza diretta al Dipartimento dello sport della Presidenza del Consiglio dei ministri.

In caso di insufficienza delle risorse disponibili rispetto alle richieste ammesse, si procede alla ripartizione tra i beneficiari in misura proporzionale al credito di imposta astrattamente spettante, con un limite individuale per soggetto pari al 5% del totale delle risorse annue.

 

Art. 85 - Misure compensative per il trasporto di passeggeri con autobus non soggetti a obblighi di servizio pubblico, nonché in materia di trasporto aereo di linea di passeggeri

Vengono aumentati di 70 mln € ed estesi ai bus turistici gli incentivi per gli investimenti per il rinnovo del parco veicolare contenuti nella manovra di bilancio del 2019.

 

Art. 91 - Internazionalizzazione degli enti fieristici e delle start-up innovative

Prevista l’istituzione di un'apposita sezione del fondo rotativo di cui all'articolo 2, primo comma, del decreto legge 28 maggio 1981, n. 251, convertito, con modificazioni, dalla legge 29 luglio 1981, n. 394, volta al supporto ai processi di internazionalizzazione degli enti fieristici italiani, costituiti in forma di società di capitali.

 

Art. 100 - Concessioni del demanio marittimo, lacuale e fluviale

Per il contenzioso relativo alle concessioni demaniali marittime per finalità turistico-ricreative sarà possibile saldare i propri debiti versando solo il 30% dell'importo dovuto in un'unica soluzione, o pagando il 60% su 6 anni. Tutti i procedimenti amministrativi, pendenti alla data di entrata in vigore del provvedimento, verranno quindi sospesi fino al 15 dicembre 2020.

La domanda per accedere alla definizione della sanatoria dovrà essere presentata entro il 15 dicembre 2020 ed entro il 30 settembre 2021 è versato l’intero importo dovuto, se in un'unica soluzione, o la prima rata, se rateizzato.

 

Art. 109 - Proroga esonero TOSAP e COSAP

L’esenzione è prorogata al 31 dicembre 2020.


Professional Unindustria
×

Laura Italiano




Telefono: 0684499408
Mail: laura.italiano@un-industria.it