Contatti          Sedi
Bacheca    |   Login
 
Condividi Aggiungi ai preferiti Stampa Pdf

News - 13/05/2024

ISPRA – Pubblicato il Rapporto “Le emissioni di gas serra in Italia. Obiettivi di riduzione al 2030”

Il Rapporto “Le emissioni di gas serra in Italia. Obiettivi di riduzione al 2030” (n.339/2024) è stato presentato da ISPRA lo scorso 9 maggio presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Roma La Sapienza

Il Rapporto evidenzia che il trend delle emissioni di gas serra è in diminuzione. Nel 2022, infatti, segnano un - 21% dal 1990, principalmente grazie alla riduzione dei consumi energetici, alla crescita della produzione di energia da fonti rinnovabili (eolico e idroelettrico) e all'efficienza energetica. Tuttavia, c'è stato un aumento delle emissioni nel 2021 e 2022 a causa della ripresa delle attività economiche post-pandemia. In generale, le emissioni totali sono passate da 522 a 413 milioni di tonnellate di CO2 equivalente/anno, soprattutto per la riduzione della CO2.

Il settore energetico è quello che contribuisce maggiormente alle emissioni nazionali di GHG, con una quota che ha raggiunto nel 2022 quasi l’82%, nonostante le emissioni di questo settore siano diminuite di quasi il 21% dal 1990 al 2022. Per il 2022, il settore Energia è responsabile di circa l’82% delle emissioni nazionali di gas climalteranti:

  • il 27% deriva dal settore dei trasporti, il quale ha aumentato le sue emissioni: nel 2021, infatti, il 26.6% delle emissioni di gas ad effetto serra totali è dovuto ai trasporti, di cui la modalità stradale è la principale componente (circa il 92.9%); l’impatto emissivo è sicuramente legato alla composizione del parco veicolare stradale italiano, che oltre ad aver registrato negli anni una notevole espansione, è tuttora caratterizzato da veicoli ad alimentazione tradizionale, fondamentalmente benzina e gasolio;
  • il 23% dall’industria energetica (termoelettrico, idroelettrico, geotermoelettrico e raffinazione);
  • il 18% dal settore residenziale;
  • il 13% dal settore manifatturiero che, nel 2022, ha dimezzato le sue emissioni rispetto al 1999, ossia l’anno di picco massimo di emissioni;

Inoltre, il settore dei rifiuti in Italia contribuisce circa al 5% (4,9%) delle emissioni totali di gas serra, pari, nel 2022, a 20.1 MtCO2eq. La maggior parte di queste emissioni deriva dalla gestione delle discariche (77.6%) e, in misura minore, dal trattamento delle acque reflue (18.8%). Attualmente, infatti, la percentuale di rifiuti prodotti che viene avviata a discarica è pari a circa il 27%, nonostante ci sia stato un netto miglioramento rispetto al 1990, in cui la percentuale di rifiuti prodotti avviati a smaltimento in discarica era addirittura pari al 91%.

Ulteriori informazioni sono disponibili al seguente link: https://www.isprambiente.gov.it/it/events/emissioni

Allegati
Tag Articolo
Per informazioni
Tel. 0684499714 - 0775817714
federica.celardi@un-industria.it
×

Federica Celardi




Frosinone

Telefono: 0684499714 - 0775817714
Mail: federica.celardi@un-industria.it

Temi: ambiente,energia,frosinone,qualità e produzione,


Tel. 0684499477
emilia.lacetra@un-industria.it
×

Emilia Lacetra




Roma

Telefono: 0684499477
Mail: emilia.lacetra@un-industria.it

Temi: ambiente,energia,


Tel. 0684499742 - 0775817742
lorenzo.maggi@un-industria.it
×

Lorenzo Maggi




Frosinone

Telefono: 0684499742 - 0775817742
Mail: lorenzo.maggi@un-industria.it

Temi: ambiente,energia,servizi ambientali,qualità e produzione,


Unindustria favorisce lo sviluppo
delle imprese del territorio di Roma,
Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo

Codice Fiscale 80076770587 - Fax +39 06 8542577 - PEC info@pec.un-industria.it

Do not follow or index