Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
 
  TUTTO    
  NOTIZIE    
  EVENTI    
  STAMPA    

News - 22/07/2014

Pagamenti PA: sottoscritto il Protocollo di impegni con il MEF

Confindustria e altre associazioni hanno sottoscritto con il MEF un Protocollo per accelerare i pagamenti della PA

Segnaliamo agli Associati che nella giornata di ieri Confindustria ha sottoscritto un Protocollo sui Pagamenti della PA con MEF, CDP, ABI, Conferenza delle Regioni, ANCI, UPI e altre associazioni.
 
Il Protocollo ha l’obiettivo di accelerare, attraverso l’impegno di tutti gli attori del sistema, i pagamenti della PA attraverso il pieno utilizzo delle risorse del DL 35/2013 e la pronta attuazione delle misure del DL 66/2014, che ha previsto il rifinanziamento del DL 35 e introdotto un meccanismo per lo smobilizzo pro soluto, presso il sistema finanziario, dei crediti certificati di parte corrente (si vedano in proposito le comunicazioni del 8/5/2014; 26/6/2014; 16/7/2014).
 
Sino a oggi sono state messe a disposizione dal Governo risorse per 56,8 miliardi di euro per lo smaltimento dei debiti pregressi e sono stati pagati debiti per 26,1 miliardi. Restano quindi oltre 30 miliardi di risorse disponibili.
 
Attraverso il Protocollo il MEF si è impegnato ad attuare tempestivamente tutte le misure di legge necessarie per accelerare il pagamento dei debiti pregressi della PA, ad assicurare il pieno ed efficiente funzionamento della Piattaforma del MEF per la certificazione dei crediti, a potenziare l’attività di monitoraggio del processo di smaltimento dei debiti scaduti e a garantire, in caso di mancata certificazione da parte delle PA locali, la nomina tempestiva dei commissari ad acta.
 
Di particolare rilievo è poi l’impegno del MEF a favorire lo smaltimento dei debiti di parte capitale, che non sono attualmente interessati dal meccanismo di smobilizzo pro soluto.
 
Per quanto riguarda le banche, l’ABI ha sottoscritto con il MEF la convenzione quadro prevista dal DL 66 per consentire alle imprese di realizzare le operazioni di cessione dei crediti certificati (in all.to, insieme al modello standard di contratto di cessione pro soluto dei crediti) e si è impegnata a sensibilizzare le banche a mettere a disposizione delle imprese adeguate risorse per la cessione pro soluto dei crediti.
 
Ciò premesso, torniamo ad invitare gli Associati a presentare istanza di certificazione dei crediti entro il prossimo 23 agosto, perpoter beneficiare della garanzia dello Stato nelle operazioni di cessione dei crediti presso il sistema finanziario e, conseguentemente, del tasso massimo di sconto fissato dal Governo per la realizzazione delle operazioni di cessione. Si ricorda in proposito che il decreto MEF del 27 giugno 2014 (G.U. 162 del 15 luglio 2014), in attuazione dell’articolo 37 del DL 66/2014, ha previsto che alle suddette operazioni di cessione pro soluto si applichino i seguenti tassi di sconto massimi, comprensivi di ogni eventuale onere collegato alle operazioni stesse: 1,90% annuo per importi fino a 50.000 euro; 1,60% annuo per importi eccedenti i 50.000 euro.
 
Gli uffici di Unindustria (06 84499254-525-303); sono a disposizione per supportare le Associate nell’accesso e nell’utilizzo della Piattaforma del MEF per la richiesta di certificazione (si segnala in proposito la video-guida pubblicata sul portale del MEF), nonché per raccogliere segnalazioni su condotte delle PA non conformi agli impegni assunti, in modo da comunicarle al MEF.