Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
  Contatti          Sedi
Bacheca    |   Login
 
Stampa Pdf Condividi Aggiungi ai preferiti

Adnkronos Ultim'ora - 05/08/2022 12:32:00

Compravendite immobiliari, gli ultimi dati su atti e richieste di mutuo

(Adnkronos Salute) - Il mercato immobiliare nell'ultimo anno è ripartito e con esso anche quello dei mutui per l'acquisto della casa. Dai dati Istat relativi al quarto trimestre 2021 le convenzioni notarili di compravendita sono aumentate del 14,4% rispetto allo stesso trimestre dell'anno precedente. Una crescita, seppur più ridotta, +0,5% si registra anche con riferimento al terzo trimestre del 2021. Il 94% delle convenzioni stipulate riguarda compravendite di immobili ad uso abitativo, il 5,6% quelle a uso economico, lo 0,4% le convenzioni a uso speciale e le multiproprietà. Rispetto al quarto trimestre del 2020 le transazioni immobiliari aumentanodel 14,1% nel comparto abitativo e del 18% in quello economico. Dunque, dopo una prima forte spinta post pandemia, che ha visto nei primi tre trimestri del 2020 crescite nel comparto abitativo rispettivamente del 37% nel primo trimestre, del 75% nel secondo e del 19,3% nel terzo trimestre, la crescita complessiva rallenta. Ma confrontando questi dati con l'ultimo anno pre pandemia ovvero il 2019, l'aumento è rispettivamente del 19,1% per le compravendite in generale e del 9% per le richieste di mutuo. Complessivamente le convenzioni notarili per mutui, finanziamenti e altre obbligazioni con ipoteca immobiliare sono 116.238 con un incremento del 3,3% su base annua, ma con un -4% rispetto al trimestre precedente. Su base congiunturale il calo riguarda tutto il territorio nazionale, specie il Centro Italia con -5,7% e il Nord con -4%. Su base annua invece la crescita comprende tutte le aree geografiche: Centro +5%, Isole +4,9%, Nord-ovest +3,4%, Sud +2,6%, Nord-est +1,7%. Relativamente alle città, le aree metropolitane segnano un +5,5%, i piccoli centri +1,5%. Crescono i prezzi delle abitazioni Dai dati pubblicati da Istat relativamente al primo trimestre 2022, l'indice dei prezzi delle abitazioni (Ipab) acquistate dalle famiglie italiane è aumentato dell'1,7%. Si consolida dunque il trend di crescita dei prezzi della abitazioni registrato a partire dal terzo trimestre del 2019. Nello specifico, i prezzi delle abitazioni esistenti, che incidono in maniera preponderante sull'indice aggregato, registrano il tasso di crescita tendenziale più elevato (+4,5%) da quando esiste il rilevamento storico dell'Ipab.

Unindustria favorisce lo sviluppo
delle imprese del territorio di Roma,
Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo

Codice Fiscale 80076770587 - Fax +39 06 8542577 - PEC info@pec.un-industria.it