Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
 
  TUTTO    
  NOTIZIE    
  EVENTI    
  STAMPA    

News - 10/06/2020

Birra Peroni annuncia l’ampliamento della capacità produttiva e la messa in funzione dei nuovi impianti per la produzione della Asahi Super Dry nello stabilimento capitolino

Unindustria celebra il traguardo della sua azienda associata all'interno della rubrica 'Enterprise's celebration day'

Birra Peroni annuncia l’ampliamento della capacità produttiva e la messa in funzione dei nuovi impianti per la produzione della Asahi Super Dry nello stabilimento capitolino.

 

L’azienda birraria, attiva in Italia da oltre 170 anni, grazie ad un investimento di 8 milioni di euro - che si aggiungono ai 32 milioni impegnati negli ultimi 10 anni - ha potuto ampliare lo stoccaggio materie prime, costruire una nuova cantina Birra Filtrata con 3 nuovi serbatoi estendibile fino a 12, installato un nuovo terminale packaging per confezionamento lattine in multipack e aggiornato il laboratorio microbiologico per il controllo qualità.

 

“Siamo orgogliosi di aver completato questo progetto nonostante le difficoltà generate dal lockdown degli ultimi mesi” - dichiara Enrico Galasso, Amministratore Delegato di Birra Peroni. “L’expertise e il know-how che abbiamo sviluppato negli anni ci hanno permesso di continuare a lavorare a ritmo continuo così da permettere all’Italia di continuare ad essere un punto di riferimento per il Gruppo di calibro europeo. Dopo lo stabilimento di Padova, anche a Roma avviamo la produzione della birra super premium più venduta in Giappone, sia per il mercato nazionale, sia per quello estero. Infine - conclude Galasso - sono già in piano altri 6 milioni di euro di investimenti nel prossimo biennio, che ci permetteranno di rafforzare ulteriormente la nostra presenza a Roma e in tutto il Paese, così da continuare a portare nelle case di milioni di consumatori, in Italia e nel mondo, prodotti di eccellenza.”

 

Le due linee dedicate ad Asahi Super Dry nello stabilimento di Roma hanno una capacità di 50mila bottiglie e 67mila lattine ora. La produzione sarà rivolta al mercato domestico ed estero. La Francia è il primo Paese europeo ad importare il prodotto, seguito da Ungheria e Regno Unito.

La storia di Birra Peroni a Roma risale al 1864, mentre lo stabilimento attuale è attivo dal 1971 e occupa una superficie di oltre 200.000 mq contribuendo a circa il 40% del valore economico diretto e indiretto generato dall’azienda in Italia. Nelle quattro linee del sito romano vengono prodotte, oltre ad Asahi Super Dry, dieci altri brand, tra cui Peroni, Nastro Azzurro e Wuhrer.