Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
  Contatti          Sedi
Bacheca    |   Login
 
Stampa Pdf Condividi Aggiungi ai preferiti

Articolo - 28/07/2022

Massimo Scaccabarozzi guiderà la Fondazione Expo Roma 2030

"Sono un milanese profondamente innamorato di Roma e molto orgoglioso di guidare un organo così importante. Vogliamo sensibilizzare il sistema delle imprese, Expo 2030 sarà volano per ridisegnare il futuro e superare le criticità del territorio"


E' Massimo Scaccabarozzi il Presidente della nuova Fondazione Expo Roma 2030 costituita da Unindustria, CNA Roma, Coldiretti Roma, Confcommercio Roma, Federlazio, Ance Roma-ACER e Confesercenti allo scopo di dimostrare il vivo interesse e la piena condivisione di un grande progetto da parte di tutto il sistema imprenditoriale della Città, contribuendo concretamente alla sfida della candidatura di Roma ad ospitare l'Esposizione Universale nel 2030.


Scaccabarozzi, manager e imprenditore, è Presidente di Janssen Italia del gruppo Jonhson & Johnson e attuale Presidente della Sezione Farmaceutica e Biomedicali di Unindustria. Per 11 anni ha guidato Farmindustria: ora guiderà la Fondazione Roma Expo 2030 che, come ha dichiarato anche il nostro Presidente Angelo Camilli, è aperta alle imprese e affiancherà il Comitato Promotore Istituzionale Roma Expo 2030 guidato dall'ambasciatore Giampiero Massolo per portare nella capitale l'esposizione universale.


Nei prossimi giorni inizieranno le riunioni con il Comitato che preparerà un piano per le infrastrutture e i progetti necessari a convincere i 170 paesi membri del Bureau Internazionale dell'Expo, che ha sede a Parigi, a votare per Roma: le altre due candidate principali sono Ryad per l'Arabia Saudita e Busan per la Corea del Sud.

 

Massimo Scaccabarozzi Presidente Fondazione Expo Roma 2030


Massimo Scaccabarozzi
Presidente Fondazione Expo Roma 2030

 

"Sono un milanese profondamente innamorato di Roma - ha spiegato Scaccabarozzi - e sono molto orgoglioso che il Presidente di Unindustria Angelo Camilli insieme ai Presidenti delle altre associazioni ha individuato me per guidare un organo così importante. L'Expo 2030 è un progetto non solo per Roma o solo per il Lazio, ma coinvolge tutta l'Italia"

 

E proprio la caratura internazionale di Scaccabarozzi, in grado di dialogare con tutti, ha portato alla sua scelta come Presidente della Fondazione. Nelle prossime settimane inizieranno le riunioni con il Comitato promotore per mettere a punto il piano per Roma: si punterà a rigenerazione urbana, infrastrutture ferroviarie, stradali e digitali ma anche a migliorare i servizi della città, coinvolgendo le aziende, e alla produzione culturale. C'è tutta l'economia del Lazio a spingere perché nella Capitale arrivi l'esposizione universale: secondo una valutazione preliminare condotta dall'Università Luiss, l'opportunità per Roma e per il Paese ha un effetto economico stimato in 45,7 miliardi di euro tra l'assegnazione e i cinque anni post-evento.

 

E uno degli obiettivi della Fondazione Expo Roma 2030 sarà proprio quello di coinvolgere le eccellenze imprenditoriali del territorio, anche a caratura nazionale e internazionale, come testimonial dell'evento. 

 

«Collaboreremo con il Comitato promotore con studi, iniziative, anche all'estero, incontri, eventi, raccolte fondi in grado di evidenziare perché Roma è la sede più adatta. In caso di aggiudicazione a novembre 2023, collaboreremo al piano di lavoro sia per lo svolgimento della manifestazione sia per quello che succederà dopo. A febbraio 2023 la commissione giudicante verrà a Roma e farà una indagine sui cittadini romani in merito alla consapevolezza della candidatura: è uno degli elementi più importanti, non dobbiamo farci trovare impreparati. Per questo è necessario cominciare subito a lanciare campagne d'informazione nelle scuole, ma anche negli uffici, nelle aziende, esporre il logo dell'Expo in luoghi pubblici rilevanti e, perché no, passarlo in tv e pensare a reclutare anche qualche influencer di livello internazionale»

La Fondazione Expo Roma 2030 parte con una dotazione economica di circa un milione di euro per dare seguito alle prime iniziative che saranno avviate nelle prossime settimane, stimolando la massima partecipazione del tessuto imprenditoriale. 

 

In allegato sono disponibili gli articoli di Corriere Della Sera, Il Messaggero, Il Sole 24 Ore, La Repubblica, Il Foglio, Il Tempo.

 



Seguici sui Social! 
LinkedIn | Twitter
Facebook | Instagram | Youtube

Allegati
Tag Articolo
Per informazioni
Tel. 0684499287
stefano.micalone@un-industria.it
×

Stefano Micalone




Roma

Telefono: 0684499287
Mail: stefano.micalone@un-industria.it

Temi: media relations,press,stampa,rassegna,interviste,comunicati


Tel. 0684499323
davide.lucchetti@un-industria.it
×

Davide Lucchetti




Roma

Telefono: 0684499323
Mail: davide.lucchetti@un-industria.it

Temi: Comunicazione,Digital,Web,Social


Tel. 0684499903
francesco.corsi@un-industria.it
×

Francesco Corsi




Viterbo

Telefono: 0684499903
Mail: francesco.corsi@un-industria.it

Temi: media relations,press,stampa,rassegna,interviste,comunicati


Tel. 0684499289
elisabetta.detommaso@un-industria.it
×

Elisabetta de Tommaso




Roma

Telefono: 0684499289
Mail: elisabetta.detommaso@un-industria.it

Temi: media relations,press,stampa,rassegna,interviste,comunicati


Tel. 0684499423
holger.lazzaro@un-industria.it
×

Holger Lazzaro




Roma

Telefono: 0684499423
Mail: holger.lazzaro@un-industria.it

Temi: Comunicazione,Digital,Web,Social,


Tel. 0684499456
sara.marzi@un-industria.it
×

Sara Marzi




Roma

Telefono: 0684499456
Mail: sara.marzi@un-industria.it

Temi: comunicazione, media relations,press,stampa,rassegna,interviste,comunicati


Unindustria favorisce lo sviluppo
delle imprese del territorio di Roma,
Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo

Codice Fiscale 80076770587 - Fax +39 06 8542577 - PEC info@pec.un-industria.it