Contatti          Sedi
Bacheca    |   Login
 
Stampa Pdf Condividi Aggiungi ai preferiti

News - 21/02/2017

News da Bruxelles

N.7/2017 a cura di Federturismo

 

 
 
COMMISSIONE EUROPEA

Riforma della procedura di comitato

Presentata dalla Commissione la 
modifica del regolamento sulla "procedura di comitato", ovvero la procedura attraverso cui la Commissione esercita le competenze di esecuzione, con l'assistenza dei comitati di rappresentanti dei paesi dell'UE, con l'obiettivo di aumentare la trasparenza e la responsabilità nelle procedure di esecuzione degli atti dell'UE.
Le quattro proposte riguardano:
  • la modifica delle regole di voto nell'ultima fase della procedura di comitato;
  • il coinvolgimento dei ministri nazionali;
  • la maggior trasparenza del voto a livello del comitato di appello;
  • la garanzia di un apporto politico da parte degli Stati.

Procedura d'infrazione

 La Commissione ha deciso di procedere con la procedura d’infrazione contro l’Italia per i ritardi nei pagamenti della Pubblica amministrazione. La decisione è maturata dopo che il nostro resta il Paese con i tempi più lunghi tra i 28. L’italia ora ha due mesi di tempo per rimediare o corre il rischio di essere deferita alla Corte di giustizia UE. (
AnsaEuropa)


Grecia

Il Commissario per gli affari economici, Pierre Moscovici, ha lanciato un appello alla Grecia e ai suoi creditori affinché arrivino a un compromesso in vista della riunione dell'Eurogruppo del 20 febbraio, tappa decisiva per evitare che la crisi del debito spinga il Paese fuori dall'euro. La questione è tornata sotto i riflettori dopo che il FMI ha definito insostenibile il debito greco e per questo intende rinegoziare il programma di aiuti. La Grecia vuole evitare una nuova stretta al piano di austerità anche in considerazione del ritorno alla crescita del paese con un Pil +0,3 del 2016. (
Milanofinanza)


Fondi europei

ll Fondo europeo per gli investimenti (FEI) e il  Fondo di Garanzia per le PMI hanno firmato un secondo accordo per fornire 3,5 miliardi di euro di finanziamenti per le piccole e medie imprese nell’ambito del programma COSME. Sull'accordo il vicepresidente della Commissione Katainen, responsabile per l'occupazione, la crescita, gli investimenti e la competitività, ha dichiarato: "L'Italia continua a sfruttare le opportunità offerte dall'EFSI. L'accesso ai finanziamenti è un tema importante e le PMI rimangono un pilastro centrale del piano di investimenti." (
Commissione Europea)


Conti pubblici italiani

"L'aggiustamento è strutturale e quindi anche eventuali miglioramenti delle stime, che si possono peraltro prevedere, non hanno impatto". Lo ha detto il ministro dell’Economia Padoan, a Bruxelles per la riunione dell’Eurogruppo, a chi gli chiedeva se l’entità della manovra chiesta dall'UE (3,4 miliardi) possa cambiare. Padoan ha aggiunto che dall’Italia non arriveranno nuovi dettagli alla Commissione sulla manovra-bis di aggiustamento dei conti entro mercoledì, data di pubblicazione di Bruxelles del rapporto sul debito.  (
Il Sole 24 Ore


PARLAMENTO EUROPEO

Plenaria

Mercoledì il Parlamento ha approvato il trattato di libero scambio tra l'UE e il Canada (CETA). All'
ordine del giorno anche il semestre europeo e la relazione annuale sull'Unione bancaria.


CETA

L'accordo di libero scambio tra l'UE e il Canada (CETA) 
è stato approvato con 408 voti in favore, 254 voti contrari e 33 astensioni.
Per il Presidente della 
Commissione Juncker "l'accordo è un'opportunità importante per delineare insieme la globalizzazione e influenzare le regole del commercio globale." Il trattato con il Canada è un accordo misto, quindi, per essere pienamente efficace sarà necessario ora il voto dei Parlamenti nazionali e regionali dei 28 Stati membri.
Il voto del Parlamento Europeo può essere interpretato come un segnale di risposta alle recenti dichiarazioni protezionistiche del presidente americano Donald Trump. (
Il Sole 24 Ore)
Su questa stessa linea anche la Vice presidente di Confindustria con delega all'Europa Lisa Ferrarini: "con il vento del protezionismo che soffia sempre più forte, era fondamentale che l'Europa battesse finalmente un colpo in favore del libero commercio. Per la nostra industria si aprono grandi opportunità: il mercato canadese è determinante per numerosi settori". (
comunicato
Il premier canadese, Justin Trudeau, in visita alla plenaria del PE ha dichiarato: "è più facile parlare dei problemi che risolverli, più facile distruggere che costruire, ma con il Ceta abbiamo creato qualcosa di importante, uno degli accordi commerciali più progressisti del mondo e da cui tutti i nostri cittadini trarranno beneficio" (
EuronewsAnsa)




ETS

Approvata dal Parlamento anche la riduzione delle quote di emissione di gas serra disponibili sul mercato del carbonio dell'UE (ETS), con l'obiettivo di riallineare la politica climatica dell'UE con gli obiettivi dell'accordo di Parigi.
I deputati 
hanno sostenuto la proposta della Commissione di ridurre ogni anno del 2,2% il numero di "crediti di carbonio" (quote di emissione), mentre vogliono raddoppiare la capacità della riserva stabilizzatrice del mercato per il 2019 di assorbire l'eccesso di quote sul mercato. La proposta legislativa è stata approvata con 379 voti a favore, 263 contrari e 57 astensioni.
"Il voto del Parlamento europeo sulla riforma della direttiva ETS conferma gli ambiziosi obiettivi che l’UE ha presentato a Parigi per sottoscrivere lo storico accordo sul clima, malgrado oggi il quadro internazionale sia estremamente incerto". Ad affermarlo in 
una nota è Giulio Pedrollo, il vice presidente di Confindustria per la Politica Industriale. Dopo un anno e mezzo di intensi negoziati, rileva, "la relazione approvata oggi dal Parlamento europeo rappresenta per l’industria italiana ed europea un passo in avanti rispetto alla proposta originaria della Commissione, perché rafforza le misure a tutela dell’industria europea dalla concorrenza internazionale". 


Robotica

Approvata una risoluzione in cui i deputati chiedono norme nel campo della robotica, un settore in rapida evoluzione, per far rispettare standard etici e stabilire la responsabilità civile in caso di incidenti che coinvolgono un’auto senza conducente.
I deputati chiedono alla Commissione europea di proporre norme in materia di robotica e di intelligenza artificiale per sfruttarne appieno il potenziale economico e garantire un livello standard di sicurezza e protezione. (
Parlamento)


CONSIGLIO DELL’UE

Consiglio competitività

Lunedì si è riunito il 
consiglio competitività. Sul tavolo la protezione dei consumatori nel mercato unico digitale; la riforma del sistema di omologazione per le autovetture; l'iniziativa per promuovere la crescita delle start-up dell'UE e i check-up della competitività. (Consiglio
Approvato l'
approccio generale sulla proposta della Commissione finalizzata a rafforzare la cooperazione tra le autorità competenti in materia di protezione dei dati personali nell'era digitale. Ora inizierà il confronto con il PE per raggiungere un accordo sulla proposta.
Per BusinessEurope è necessario aggiornare la politica industriale europea. Nonostante i dati positivi in molti settori industriali dell’UE, ha detto il Direttore generale Beyrer, rimangono  aperte molte sfide in cui l’Europa sta perdendo terreno nei confronti dei suoi principali concorrenti che stanno attuando delle azioni di politica industriale forte". (
Businesseurope)  


Eurogruppo

Lunedì si è riunito l'
Eurogruppo che ha discusso del programma di aggiustamento macroeconomico della Grecia e delle previsioni economiche per la zona euro nel periodo 2017-2018. 
Il Governo greco 
ha accettato di adottare ulteriori misure che permettano di raggiungere gli obbiettivi di bilancio fissati dai creditori, in modo da completare un'altra tappa del piano di salvataggio. Si punterà sulla riforma del sistema fiscale, di quello pensionistico e di quello concernente il mercato del lavoro.


Ecofin

Oggi è il giorno dei Ministri delle finanze di tutta la zona euro. All'
ordine del giorno la direttiva anti-elusione, dove il Consiglio raggiungerà un orientamento generale sulle modifiche della direttiva, con specifico riferimento ai disallineamenti da ibridi con i paesi terzi. Altro tema sul tavolo la lista delle giurisdizioni non cooperative a fini fiscali.


STRATEGIA INDUSTRIALE

Novantadue associazioni europee hanno firmato una 
dichiarazione comune per chiedere all'Europa di mettere sul tavolo un'ambiziosa strategia industriale di respiro europeo.

Unindustria favorisce lo sviluppo
delle imprese del territorio di Roma,
Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo

Codice Fiscale 80076770587 - Fax +39 06 8542577 - PEC info@pec.un-industria.it

Do not follow or index